Il latte detergente: che tipo di cosmetico è? A cosa serve? E’ possibile farne in casa?

0
52

Un latte detergente è un’emulsione fluida indicato sia per la pulizia del viso che per proteggere la cute di quest’ultimo. Ma come si applica? Che ingredienti comprende? E’ possibile farlo da sé?

La sua azione e come applicarlo

Questo cosmetico è realizzato per la pulizia quotidiana del viso, e gli ingredienti di cui è composto, generalmente, hanno un’azione idratante, lenitiva e nutriente, e con una maggiore tollerabilità sulla cute. Può anche fungere da struccante.

Per scegliere il proprio latte detergente bisogna optare tra quelli adatti al proprio tipo di pelle e leggere l’INCI per assicurarsi che gli ingredienti alla base della sua composizione non provochino fastidi o allergie

Come prodotto per la detersione del viso, andrebbe applicato mattina e sera, appoggiandolo con le mani pulite o un dischetto di cotone, eseguendo dei movimenti circolari sia sul volto che sul collo (a seconda anche del prodotto). L’uso di questo detergente deve essere sempre abbinato anche all’applicazione di creme per giorno e notte, nonché uno struccante per gli occhi, se lo si usa per togliere il make-up.

Quali latte detergente scegliere

Ci sono diversi tipi di latte detergente tra cui scegliere, nei negozi di cosmetici oppure online, del tutto naturali. Ad esempio, vi è L’Oréal Paris Latte Struccante Fiori Rari, adatto per pelli normali e miste, che deterge, nutre e lenisce la pelle, dal costo di circa 8,90 euro a flacone (da 400 millilitri), oppure il So’Bio étic, un latte detergente idratante della linea Hydra, a base di aloe vera biologica, idratante e struccante.

Chi ama prepararsi i propri cosmetici, può provare a fare un latte detergente alla verbena odorosa, per pelli normali, grasse o miste, a base acquosa e dalle proprietà astringenti e detergenti. Per farlo, si uniscono in una ciotola 120 millilitri di acqua floreale di verbena odorosa, due cucchiai di latte intero, un cucchiaio di glicerina ed un quarto di cucchiaino di lecitina liquida. Si versa tutto in frullatore e si amalgamano bene gli ingredienti fino a che la consistenza non diventa simile a quella del gel, e si aggiungono dieci gocce di olio essenziale di limone, amalgamando tutto di nuovo con il frullatore. Questo latte si potrà, poi, conservare in frigorifero per una settimana. Di questo detergente se ne può applicare una quantità generosa, massaggiando con i polpastrelli e poi risciacquando o rimuovendo il tutto con un fazzoletto.

Un altro latte detergente, adatto per pelli secche, può essere quello al miele, che si può preparare mescolando un cucchiaio di questo ingrediente con un cucchiaio di latte, in una ciotola, mescolandoli bene, per poi applicarli sul viso e sciacquando il tutto con acqua tiepida. Per le pelli sensibili, se ne può preparare tenendo in infusione un cucchiaio di fiori di camomilla in 150 millilitri di latte, senza farlo bollire, e filtrando poi il tutto. Si aggiunge un cucchiaio di farina, amalgamando bene il tutto, e si applica sul viso.