Seno piccolo o grande: cosa è meglio?

0
542
cosa è meglio tra seno piccolo o grande

Come sapete amiche è insito nella natura umana di ognuna di noi avere la tendenza a desiderare di solito proprio quello di cui non si dispone. Ovviamente questo assunto è valido anche e soprattutto per il fisico di ognuna di noi.

Non è forse vero che chi di noi ha i capelli ricci li desidera lisci, chi è alta vorrebbe essere più bassa chi ha gli occhi marroni li vorrebbe verdi e soprattutto chi ha il seno piccolo lo vorrebbe grande?

Soprattutto in quest’ultimo caso sono di certo più le donne che hanno un seno piccolo che desidererebbero averne uno decisamente più grande ed essere più formose.

Quali sono i pro e i contro del seno piccolo?

Noi donne con il seno piccolo ( eh si amiche, sono una di voi) spesso ci mettiamo davanti allo specchio con quel bel vestito nuovo mai messo pensando sempre alla stessa cosa…come staremmo di certo meglio se la scollatura fosse un pò più pronunciata!

Ebbene, di certo noi abbiamo la percezione di tutti gli svantaggi di averlo piccolo ma forse non percepiamo gli svantaggi di averlo grande e spesso eccessivo.

Avere il seno piccolo a livello estetico, ovviamente, risalta meno e di conseguenza verremo notate sicuramente dopo rispetto ad una ragazza formosa che risulta di certo essere più attraente agli occhi di un uomo.

Tuttavia un seno piccolo, oltre a costringere un uomo a guardarci negli occhi e a parlarci prestando davvero attenzione a quello che diciamo, è semplice da portare, non appesantisce e ci permette di indossare qualunque abito o maglietta senza correre il rischio di sembrare volgari.

Al contrario, avere un seno grande è di certo più soddisfacente per la nostra femminilità e per il nostro partner.

Pro e contro del seno grande

Pensiamo a quanto nel passato il seno grande e la formosità fossero associati ad un’idea di fertilità che, ovviamente, aveva come scopo proprio quello di attirare un uomo poiché lo scopo ultimo dell’essere umano, soprattutto nei tempi antichi , era fondamentalmente quello di riprodursi.

Al giorno d’oggi questo concetto di femminilità in qualche modo esiste ancora ma è di certo molto meno vincolante.

Nonostante i molti lati positivi un seno grande può però portare a problemi alla schiena e posturali se magari non abbiamo una corporatura abbastanza adatta.

Un altro dettaglio per nulla di secondaria rilevanza è se noi vogliano praticare o già pratichiamo sport. Per una sportiva un seno ingombrante non è affatto attraente ma solo faticoso da portare e spesso è penalizzante.

Spesso le sportive con taglie superiori alla seconda sono costrette a ricorrere a fasce, spesso stringenti e anche dolorose, per tener ferma la massa del seno che le infastidirebbe durante un allenamento e le porterebbe ad avere un grande dolore al termine di esso se non prese le dovute precauzioni.

Come decidere se il nostro seno è davvero adatto a noi? Di certo valutando i pro e i contro saremo in grado di accorgerci che se ci è stato data una certa tipologia di seno è perché nel 90% dei casi è quello che risulta essere più adatto a noi per cui prima lo accetteremo e prima ci vedremo belle.