Il prurito al seno: quali sono le cause? Come si cura?

0
14

Forse non tutti sanno che il prurito al seno è un disturbo abbastanza frequente, non solo per le donne, ma anche per gli uomini, che possono avere il medesimo fastidio sui pettorali. Le cause possono essere diverse, così come i trattamenti, ma conoscere le prime è importante, per individuare le seconde, magari consultando un medico, soprattutto se sono presenti degli sfoghi e se il prurito è accompagnato anche da dolori.

Le cause

Possono essere diverse le cause di un prurito al seno, a cominciare dalla pelle secca, che tende a presentare questo genere di problemi, anche in altre aree del corpo.

Tra le altre cause si possono includere:

  • prodotti per l’igiene sbagliati, che siano saponi, bagnoschiuma, etc;
  • un’eccessiva sudorazione, soprattutto nei mesi più caldi dell’anno;
  • sbalzi ormonali, dovuti a gravidanze, assunzione della pillola oppure patologia come la tiroidite;
  • allergie o dermatiti, che possono presentarsi anche per aver indossato capi d’abbigliamento o applicato delle creme sbagliati;
  • la mastite, una patologia di origine batterica, alquanto dolorosa e fastidiosa;
  • allattamento, che si verifica soprattutto sulle mammelle.

I rimedi

I rimedi, ovviamente, cambiano a seconda della causa. Per la pelle secca, è bene assumere più liquidi ed applicare creme giuste. E’ bene anche fare attenzione anche a quando ci si lava, se si ha un tipo di cute simile, perché troppa acqua calda può peggiorarne lo stato, ed è bene usare un sapone senza profumi. Dopo il bagno e la doccia, è importante asciugare accuratamente la pelle del seno e, se possibile, vestirsi subito.

L’ideale, in ogni caso, è proteggere la pelle, con creme e saponi senza parabeni o altre sostanze dannose, preferibilmente del tutto naturali ed indossare abiti traspiranti e fatti di un tessuto naturale, evitando quelli sintetici, ed è bene fare attenzione anche ai saponi che si usano per fare il bucato.

Se la causa è una patologia come la mastite oppure se si è affetti da candida per l’allattamento, si deve consultare un medico, perché possa indicare il rimedio adatto, come un farmaco da banco. Se il problema è un farmaco come la pillola, è bene sempre valutare, con il proprio dottore, se continuare ad assumerlo cambiando il dosaggio o smettere di prenderlo.

Se il prurito è dovuto a un’infezione funginea, oltre che ad applicare il rimedio indicato dal medico, è bene ricorrere anche ad alcuni accorgimenti, come optare per un reggiseno che non permette alle mammelle di fare delle pieghe. Se necessario, è bene usare una garza sterile, da inserire nel reggiseno.

E’ bene anche evitare di grattarsi, soprattutto se ci sono degli sfoghi come gli eczemi, per non peggiorare la situazione. Se ci si gratta inconsapevolmente durante la notte, allora è bene applicare sul seno dei cerotti.

Che sia per la pelle secca o per disturbi di altro genere, per far passare pruriti e curare le patologie della pelle, è bene seguire una dieta sana, bere molta acqua e, se serve, assumere degli integratori.