Come si usa il sale nei trattamenti di bellezza?

0
18

Il sale, oltre ad essere un condimento indispensabile per in saporire la maggior parte dei piatti, o da agente lievitante nei dolci e negli impasti, è sicuramente un ottimo ingrediente nel campo della bellezza. Ma quali tipi di sale si possono usare per un trattamento per la propria pelle? Come usarlo?

I tipi di usale da usare

Il sale è sicuramente un ottimo ingrediente cosmetico, che apporta benefici alla pelle, in quanto svolge una funzione protettiva (soprattutto contro il freddo), antinfiammatoria, ricostituente e disintossicante.

Nel campo cosmetico, vengono usati, in particolare:

  • il sale marino, da non confondere con quello della cucina, anche se ha un colore e una consistenza simile, e può essere usato per scrub e bombe da bagno;
  • il sale marino grigio, di un colore grigio chiaro, raccolto sull’isola di Noirmoutier (Bretagna), con un alto contenuto di sali minerali, usato anch’esso per gli scrub;
  • il sale del Mar Morto, estratto puro da questo mare, di un colore bianco, anch’esso ha un alto contenuto di minerali e si usare per sali da bagno (se grosso) o scrub (se è fino);
  • il sale da bagno dell’Himalaya, di un colore bianco, rosa o rosso, è estratto dall’omonima catena montuosa, ed è usato spesso per sali da bagno, pot-pourri o scrub;
  • il sale di Epsom, ovvero di solfato di magnesio, si usa per pediluvi e bagnoschiuma, ed è utile come esfoliante e per alleviare crampi muscolari e stress, ma se si soffre di diabete o altri patologie, è bene consultare il medico, prima di usarlo.

Come si usano

Questi sali sono sicuramente adatti per i pedulivi, e se si hanno delle ginocchia o dei gomiti ruvidi e secchi, mescolando del sale marino a poco sapone, si può ottenere un ottima miscela per esfoliare e levigare la pelle.

Un pediluvio emolliente, si può preparare uno 275 grammi di sale di Epsom ad un cucchiaio di rosmarino fresco tritato ed uno di menta fresca tritata, raccolti in un sacchetto con rete chiudibile, da immergere nella bacinella dell’acqua. Ci si immergono i piedi, e lo stress ai piedi svanisce.

Esistono anche diversi scrub da preparare da soli, usando uno dei sali citati. Uno di questi è lo scrub salino per le mani alla vaniglia e miele. Si uniscono in una ciotola di vetro due etti di sale marino fino, 60 millilitri di olio di mandorle dolci, due cucchiai di miele, un cucchiaino di bacche di vaniglia in polvere e dieci gocce di olio assoluto di vaniglia, che andranno mescolati bene. Prima di usare lo scrub, bisogna lavarsi bene le mani e, mentre sono ancora umide, massaggiarle con un cucchiaio di questa miscela, con una leggera pressione, finché il sale non si scioglierà. Infine, si risciacqua con acqua calda.