Come dimagrire dopo le feste? Cosa mangiare?

0
59

E’ inevitabile ritrovare con dei chili di troppo dopo le feste di Natale, Capodanno e l’Epifania. Ma cosa fare una volta terminate queste feste e con esse i piatti (ed in particolare i dolci) preparati? Come smaltire i chili di troppo?

Cosa assumere

Ovviamente, dopo le festività è bene dimenticare cibi ricchi di zuccheri e grassi, ed in particolare i dolci (non dimentichiamoci che a febbraio arrivano San Valentino e Carnevale), preferendo sicuramente la frutta, la verdure e le proteine (preferibilmente più quelle del pesce che della carne). E’ bene limitare anche i carboidrati.

Una buona dieta può essere quella detox, almeno per i primi giorni, che comprende soprattutto la frutta ed aiuta il corpo a depurarsi. In questo caso, i frutti più consigliati sono quelle ricchi di vitamina C, come l’arancia, o il pompelmo, ma anche i kiwi ed ortaggi tra cui la barbabietola, capace di eliminare le tossine, e i carciofi, che abbassa i livelli di colesterolo cattivo.

In una dieta del genere, è bene includere zuppe, tisane e frullati, a base di frutta, verdure, erbe e spezie. Ad esempio una buona zuppa bruciagrassi preparata con zucchine, cavalo bianco, pomodoro, daikon (una radice usata nella cucina giapponese, apprezza per le sue proprietà diuretiche, depurative e drenanti), carote, acqua, sale e pepe.

Tra le spezie che aiutano ad eliminare i grassi, da poter assumere tramite le tisane o nei propri piatti, come condimento (magari alternativo al sale), ci sono il pepe, il peperoncino, la cannella, la curcuma, il cardamomo, la maggiorana, lo zafferano, l’aneto e lo zenzero.

Cos’altro fare

Una dieta povera di calorie, dovrebbe anche essere abbinata ad una regolare attività fisica, che può includere una semplice passeggiata da fare ogni giorno per quindici o venti minuti, oppure una corsa di trenta o quaranta minuti. Si dovrebbero, inoltre, evitare cattive abitudini come il fumo e l’assunzione di alcool, dormire almeno otto ore e bere circa due litri di acqua al giorno. Una cosa da non fare è quella di digiunare: esso, infatti, non solo non aiuta a smaltire i chili di troppo, la rallenta il metabolismo, rendendo più lenti anche i processi digestivi.

Se c’è un errore piuttosto comunque riguarda quello della propria pesatura. Infatti non è importante tanto quanto pesarsi, ma come: si consiglia, infatti, di farlo nudi o in biancheria intima, quindici minuti dopo essersi alzati al mattino, e prima di fare colazione.