I massaggi giapponesi

0
46

Quando parliamo di massaggi orientali ci riferiamo, ovviamente, alle varie tipologie di trattamenti olistici distinte tra loro: quello più diffuso in Europa è quello cinese, ma esistono quelli thailandesi, vietnamiti, giapponesi, ecc.;

Ora ci focalizzeremo su uno in particolare, un tradizionale trattamento giapponese molto efficace, in quanto è sempre meno raro pacchetti, viaggi e offerte convenienti offerti da aziende; è il caso di menzionare Travel Design, una delle migliori nel campo (clicca qui per maggiori informazioni).

Shiatsu, il massaggio giapponese di equilibrio

Il trattamento Shiatsu è il massaggio più diffuso in Giappone, il nome è indicativo, infatti deriva dalle definizioni di Shi, dito, e Atsu, pressione; si tratta infatti di un trattamento di digitopressione: concretamente consiste nell’agire (tramite pressioni effettuate con mani, polpastrelli, gomiti…) sui meridiani dove scorre l’energia vitale, in modo da riequilibrarla, ritrovando salute e benessere. La tecnica ha trovato sin dalle sue origini un’applicazione a livello medico, e ad oggi è tramandata nella maggior parte dei paesi del mondo.

Sono 4 le principali cose cui prestare attenzione per un effetto ottimale:

  • La postura;
  • Il respiro;
  • La perpendicolarità e la forza della pressione;
  • Le sensazioni di piacere e dolore.

Ricevere un trattamento del genere significa raggiungere un migliore equilibrio energetico e fisico, allentare le tensioni psico-fisiche e aumentare la concentrazione. Il vostro corpo ne uscirà rivitalizzato, i processi di autoguarigione e autoregolazione del corpo sono stimolati e migliorati.

Agendo sul sistema nervoso il massaggio shiatsu riporta il corpo in uno stato di rilassamento, con un effetto defaticante, utile per chi soffre d’insonnia. Tuttavia oltre ai benefici fisici ci sono anche dei riscontri emotivi, l’equilibrio, in caso ad esempio di disagio psicologico o depressione, viene ripristinato.

Il miglioramento della respirazione e lo scioglimento delle tensioni addominali e dorsali, consente un rilassamento degli organi, e dunque la loro corretta funzionalità: fegato, cuore, polmoni, vescica, reni ne escono tato purificati quanto il resto del corpo e dello spirito.

Differenze con i massaggi occidentali

Come risulta evidente, il massaggio shiatsu è effettuato esclusivamente tramite pressioni statiche e persistenti, che quasi fanno abolire il termine massaggio, in quanto non vengono utilizzati manovre come impastamenti, sfregamenti, pizzichi, tipiche dei massaggi occidentali.

Questi però coinvolgono solo l’aspetto fisico, risultando sì efficaci, ma non rilassanti e in grado di ristabilire l’equilibrio come avviene per gli altri.