Crema abbronzante: come scegliere quella giusta per l’estate

0
47

Durante l’estate è del tutto normale desiderare un’abbronzatura perfetta, per valorizzare la propria pelle con un colore più suggestivo e accattivante. Ovviamente è indispensabile esporsi al sole con la giusta protezione per evitare danni alla cute, tuttavia per favorire un colorito uniforme e accelerato è possibile utilizzare una crema abbronzante di qualità.

In commercio si possono trovare tantissime opzioni differenti, tuttavia bisogna sempre puntare su prodotti naturali privi di sostanze pericolose per l’organismo, leggendo con attenzione l’INCI e considerando il proprio tipo di pelle. Ecco alcuni consigli utili, per capire come scegliere la migliore crema solare abbronzante per l’estate.

Quale crema abbronzante acquistare per la tintarella estiva

L’abbronzante è un prodotto cosmetico che aiuta ad ottenere un colore più scuro della pelle, favorendo l’attivazione della melanina per accelerare il processo naturale che conferisce l’ambito colorito abbronzato all’epidermide. Naturalmente, la qualità rimane il requisito più importante quando si acquistano questi prodotti, affinché la pelle rimanga sempre protetta e venga a contatto con sostanze compatibili con la salute della cute.

Un prodotto molto apprezzato è la crema abbronzante di Body Skin, azienda specializzata nelle soluzioni naturali per la skin care e i cosmetici bio. Come puoi leggere qui sul portale, il brand propone nell’ampia gamma di prodotti un abbronzante con proprietà idratanti e leviganti, in grado di assicurare un’abbronzatura ottimale già dalle prime esposizioni, con una formulazione ipoallergenica senza parabeni che non lascia la pelle unta.

Ad ogni modo, prima di prendere una decisione bisogna considerare alcuni aspetti, tra cui l’elenco completo di ingredienti analizzando in modo accurato l’INCI del prodotto. Inoltre è necessario tenere conto del livello di protezione solare offerto dalla crema, infatti quasi tutti gli abbronzanti offrono una certa schermatura dei raggi solari, con un grado di protezione più o meno elevato da scegliere a seconda della propria pelle.

La presenza di sostanze con effetto idratante rappresenta senza dubbio un valore aggiunto, in quanto aiuta a mantenere la cute elastica e nutrita, evitando che dopo l’esposizione al Sole diventi secca e poco elastica. In più, bisogna analizzare se la crema abbronzante è compatibile con la propria epidermide, soprattutto per le persone con pelli sensibili o un colorito molto chiaro, per le quali è consigliabile preferire una crema ipoallergenica con un effetto protettivo più elevato.

Quali sono le tipologie di abbronzanti in commercio

Sul mercato si possono trovare tre tipologie principali di prodotti cosmetici abbronzanti, ognuno dei quali presenza differenze e peculiarità importanti da conoscere per essere in grado di prendere una decisione consapevole. Ad esempio ci sono i cosiddetti acceleratori di abbronzatura, creme senza alcun tipo di filtro solare studiate appositamente per accelerare la produzione di melanina, poiché velocizzano il processo naturale della pelle e lo rendono più immediato e intenso.

In alternativa è possibile optare per gli oli abbronzanti, i quali invece possono essere sia con schermatura solare sia senza protezione dai raggi solari. Sono prodotti con un’azione abbronzante più soft, in grado non solo di favorire la produzione di melanina ma anche di mantenerla più a lungo, per consentire di rimanere per più tempo con un colorito scuro dopo l’esposizione al Sole.

Le creme abbronzanti sono la terza tipologia di prodotti, i più bilanciati in assoluto in quanto proteggono e incentivano lo scurirsi della cute allo stesso tempo. Questi prodotti sono spesso idratanti per nutrire la pelle durante l’esposizione ai raggi solari, infatti lasciano la cute più morbida e meno sensibile, per ottenere un effetto estetico ottimale senza mettere a rischio la cute nel periodo estivo.

Inoltre è possibile integrare l’azione di questi prodotti con alcuni rimedi naturali, ad esempio consumando le carote poiché sono una fonte preziosa di betacarotene, una sostanza che accelera la tintarella. Lo stesso vale per i pomodori, le albicocche, il melone, la lattuga, i broccoli e gli spinaci. Il modo migliore per stimolare l’abbronzatura è preparare delle centrifughe usando questi alimenti, per dissetarsi durante la giornata al mare e contribuire in maniera naturale ad un’abbronzatura perfetta.