Quanto costa rifarsi il naso? Ecco cosa sapere

0
115

La rinoplastica, ovvero l’intervento chirurgico per rimodellare il naso, può essere una soluzione per difetti estetici e, in alcuni casi, problemi legati alla respirazione tramite il naso. Ma cosa bisogna fare prima di sottoporsi a tale intervento? Ci sono dei rischi?

I motivi per cui si ricorre alla rinoplastica

Questo tipo di intervento chirurgico, come gli altri, comporta sempre delle visite mediche e delle indicazioni da seguire sia prima che dopo l’intervento, e dovrebbe essere l’ultima risorsa. Tuttavia, un naso con dei difetti, può provocare insicurezze in una persona, e la chirurgia è l’unica soluzione. Una gobba sul naso, di sicuro, non si può cambiare con delle creme o nascondere con un make-up.

Se, poi, ci sono dei problemi funzionali, e il naso non permette di respirare correttamente, magari a seguito di un trauma, la correzione del setto nasale è necessaria. Per questi interventi, il costo può aggirarsi tra i 3000 e i 7000 euro.

L’operazione e i rischi

La prima cosa da fare, quando ci si vuole sottoporre ad un tale intervento, è andare dal chirurgo per una visita preliminare, in modo da verificare qual è la struttura del naso e come procedere di conseguenza, e naturalmente dovrà sottoporre il paziente agli esami di routine, come analisi del sangue ed elettro-cardiogramma.

Per l’operazione vera e propria, ci si dovrà ricoverare per una notte. Durante l’intervento, per rimodellare il naso il chirurgo dovrà intervenire sulle cartilagini e le ossa, sulla quale bisognerà fare delle correzioni. E queste ultime andranno fatte anche al dorso e al setto. Visto che gli interventi vengono fatti internamente, all’esterno non si intravedono delle cicatrici.

Dopo l’intervento, il naso potrà presentare dei gonfiori, ma questi spariranno nel giro di cinque giorni o una settimana, e per i dolori si possono assumere degli analgesici. Alle proprie attività quotidiane, si potrà tornare nel giro di tre o cinque giorni. In seguito, il paziente dovrà tornare dei controlli, ogni sei e dodici mesi.

Come tutte le operazione, anche la rinoplastica, tuttavia, può presentare dei rischi, come infezioni, sanguinamento eccessivo, trombosi venose, etc, e le ferite nel naso potrebbero cicatrizzarsi solo parzialmente, e rendere più difficile la respirazione.