Il dopobarba da uomo: come sceglierlo?

0
100

Il dopobarba è un prodotto essenziale per gli uomini, dopo la rasatura, e può essere di sicuro il regalo ideale per il proprio compagno o per un parente. Ma come si sceglie quello migliore? E’ possibile realizzarle uno da soli?

Come si sceglie il dopobarba giusto

Nei negozi c’è di sicuro una gran varietà di dopobarba e non sempre si sa con quali criteri scegliere quello adatto. Come per tutti gli altri prodotti per il viso, bisogna valutare se è adatto ad un specifico tipo di pelle, che sia normale, grassa, secca o mista.

Un secondo fattore da valutare, è la qualità degli ingredienti. E’ bene, quindi, scegliere un prodotto con ingredienti naturali e biologici, e ciò si può verificare leggendo l’INCI. Tra gli ingredienti per questo prodotto in particolare, non devono mancare l’alcol, piante dall’effetto lenitivo ed antinfiammatorio, come l’amamelide, e degli emollienti e/o umettanti.

Non è da sottovalutare nemmeno la texture del dopobarba, che sia un balsamo, un gel, una polvere, etc. E’ logico che questo sia un criterio relativo: chi ha un determinato tipo di pelle preferisce una consistenza che si assorba bene.

Chi è abituato a fare acquisti su siti di e-commerce, può sicuramente scegliere quello adatto, leggendo anche le recensioni di chi lo ha provato, che sia di una marca nota o di un’azienda che produce cosmetici biologici.

Come realizzare un dopobarba

C’è anche chi preferisce realizzare da sé creme e altri prodotti per il viso, compreso il dopobarba. Online e su vari ricettari di cosmetici naturali se ne possono trovare di diversi tipi.

Uno di questi, si può realizzare con l’argilla verde, un ottimo cicatrizzante, battericida ed antisettico naturale. Per prepararlo si versa in un pentolini duecento millilitri di acqua distillata, da far riscaldare fino a 20°. Una volta arrivato a questa temperatura si spegne il fuoco e si aggiunge un cucchiaino di argilla verde ventilata (che si può acquistare in un’erboristeria), eliminando bene i grumi, e infine si lascia riposare il tutto per cinque minuti. Dopo si aggiunge un pizzico di sale marino, e si lascia di nuovo a riposo per una ventina di minuti.

Passato questo lasso di tempo, si filtra con un colino e se ne versa la metà in un contenitore di vetro sterilizzato, aggiungendovi due cucchiai di tintura madre di calendula (anch’essa disponibile in erboristeria). Poi vi si unisce l’altra metà del composto e infine una goccia di olio essenziale preferito, ma per questo composto si consigliano la menta, il vetiver o il mirto.

Dei prodotti che possono sostituire il dopobarba, sono l’olio di cocco o l’olio di jojoba, con proprietà idratanti e che lascia la pelle compatta, elastica e morbida. Tra gli altri preparati naturali per dopo la rasatura, sono anche il gel di aloe vera, lenitivo e rinfrescante, oppure degli oli essenziali, come quelli alla camomilla o alla calendula, anch’esse calmanti, cicatrizzanti ed antinfiammatori.