L’arancia: che benefici apporta all’organismo questo agrume?

0
12

L’arancia è tra gli agrumi più noti, e dai mille usi, sia in cucina che nei trattamenti di bellezza. E’ una delle colonne portanti della salute, soprattutto durante le stagioni più fredde e per saperne di più si può continuare a leggere questa pagina.

Le sue proprietà e i suoi effetti

Questo agrume è ricco di vitamina C, calcio ed altre sostanze antiossidanti. Ciò lo rende un aiuto prezioso per salute e, nello specifico, per:

  • aumentare le difese immunitarie, in quanto i limonoidi al suo interno possono stimolare le sistema immunitario, ed è ben noto che il suo succo è un toccasana contro il raffreddore;

  • ridurre l’impatto di infiammazioni ed ossidazione del sangue, se si beve il suo succo almeno tre volte alla settimana, e così facendo può aiutare a prevenire il danneggiamento di cellule cervello, e così anche patologie come l’Alzheimer;

  • aiutare a prevenire dei calcoli, perché l’acido citrico può ridurre l’acidità delle urine e quindi evitare la formazioni di calcoli urinari;

  • supportare il sistema cardiovascolare, in quanto può aiutare ad aumentare il colesterolo buono;

  • favorire la salute delle ossa, in quanto è ricca di sali minerali, utili per salute non solo dei denti e delle ossa già citate, ma anche dei capelli e delle unghie;

  • migliorare la salute degli occhi, grazie ai suoi carotenodi;

  • aiuto per contrastare il cancro, come altri agrumi.

Bisogna, tuttavia, fare attenzione si stanno assumendo dei farmaci contro l’acidità, in quanto gli agrumi possono favorire anche l’assorbimento dell’alluminio contenuto in questi medicinali, e alla lunga andare provocare dei problemi. Lo stesso vale per chi soffre di gastriti o altre patologie simili, perché possono irritare anche le mucose.

Gli usi dell’arancia per la bellezza

Oltre ai benefici che apporta all’organismo, l’arancia si può usare anche in diversi trattamenti cosmestici da poter fare anche in casa, visto le sue proprietà nutrienti ed antinfiammatorie.

Ad esempio, si può preparare una maschera antirughe, dagli effetti rassodanti, applicando la polpa di questo frutto direttamente sulla pelle e lasciandola agire per quindici o venti minuti. Un’altra maschera di questo genere si può fare mescolando il succo di un’arancia a cinque millilitri di olio vegetale di rosa mosqueta del Cile, una punta di miele e un cucchiaino di panna acida, che si lascia agire sulla pelle del viso sempre per un quarto d’ora o una ventina di minuti, prima di risciacquare con acqua corrente.

Un tonico antirossore, invece, si può ottenere lasciando in infusione due etti e mezzo di fiori d’arancio in un litro e mezzo di acqua, ottimo contro pelli irritate e zone arrossate. Se si usano gli oli essenziali, quello d’arancia si può aggiungere al proprio bagno, versandone poche gocce nell’acqua, in modo che diventi un bagno tonificante e calmante.