Estratto di liquirizia: benefici ed effetti collaterali

0
216

La liquirizia è una pianta originaria dell’Europa meridionale e dell’Asia. Essa viene utilizzata sia in ambito medico sia per produrre caramelle, dolcificanti e prodotti del tabacco. L’estratto di liquirizia contiene varie sostanze che hanno dei benefici sia sui malati di cancro sia su coloro che soffrono di pressione alta. In questo articolo parlerò dei benefici e degli effetti collaterali dell’estratto di liquirizia.

Benefici

Ecco quali sono le proprietà benefiche dell’estratto di liquirizia:

Protegge il cervello

L’estratto di liquirizia ha proprietà antinfiammatorie. I flavonoidi presenti all’interno di esso arrestano l’attività pro-infiammatoria nel cervello e prevengono inoltre la morte delle cellule del sistema nervoso.

Riduce il rischio di malattie cardiovascolari

Nei pazienti con il colesterolo alto, il consumo dell’estratto di liquirizia, ha ridotto sia i livelli di colesterolo sia i livelli di pressione arteriosa. Inoltre, gli effetti anti-infiammatori ed antiossidanti di questa sostanza mitigano il danno al tessuto cardiaco e facilitano un veloce recupero da un infarto.

Stimola la perdita di peso

L’olio di flavonoidi contenuto nell’estratto di liquirizia, aumenta il consumo del grassi durante l’esercizio fisico. Questo può essere di grande aiuto se vuoi perdere peso.

Previene la crescita dei tumori

Le sostanze presenti all’interno dell’estratto della liquirizia sono efficaci contro diversi segni distintivi del cancro. Tra essi vi sono la proliferazione cellulare, l’infiammazione, la resistenza alla morte cellulare e la produzione di vasi sanguigni. In particolare, un polisaccaride della liquirizia promuove l’apoptosi ed impedisce alle cellule tumorali di crescere.

Combatte i sintomi della menopausa

Nelle donne in menopausa, l’estratto di liquirizia è più efficace della terapia ormonale sostitutiva. Questa sostanza riduce infatti le vampate di calore, stimola la produzione di estrogeni e la formazione delle cellule muscolari.

Altri benefici dell’estratto di liquirizia

  • Induce ed aumenta la durata del sonno
  • Ha proprietà antivirali, antibatteriche e anti-fungine
  • Stimola il sistema immunitario
  • Riduce la stanchezza
  • Aumenta i livelli di energia e di testosterone

Effetti collaterali

Ecco quali sono gli effetti collaterali dell’estratto di liquirizia:

Aumenta i livelli di cortisolo

A grandi dosi, l’estratto di liquirizia può aumentare i livelli di cortisolo. Si tratta di un ormone steroideo, noto anche come “ormone dello stress”. Il cortisolo può aumentare o diminuire la pressione sanguigna, i livelli di glucosio e le risposte del sistema immunitario.

Provoca l’ipertensione

L’eccesso di cortisolo nel sangue causato dall’estratto di liquirizia può contribuire alla pressione alta (ipertensione). Questo effetto è più frequente nelle donne rispetto agli uomini. Gli alti livelli di cortisolo possono causare anche lo  pseudo-iperaldosteronismo, una malattia che si caratterizza per la pressione alta e per una diminuzione di potassio e di ritenzione d’acqua e di sodio.

Può causare problemi durante la gravidanza

L’eccessivo consumo di liquirizia è legato alla nascita di bambini prematuri. Questo perché acido glicirrizico presente nell’estratto di liquirizia aumenta i livelli di cortisolo. Ciò può causare un aumento dei livelli di prostaglandine nell’utero e portare a contrazioni premature.