Come combattere il freddo invernale con le tisane?

0
17

Con l’arrivo dell’autunno, seguito dall’inverno, ritorna anche il freddo ed anche i malanni di stagione. Proprio per il clima rigido, la cosa migliore è bere qualcosa di caldo, e cosa c’è di meglio di una tisana preparata con erbe che aiutano a rafforzare il sistema immunitario? Per saperne di più, si può continuare a leggere questa pagina.

Le erbe

Entrando in una qualunque erboristeria, si può trovare ogni tipo di erba essiccata, raccolta nei mesi precedenti, e ce ne sono alcune che alzano le difese immunitarie. Tra queste, si possono includere:

  • l’echinacea, dalle proprietà batteriostatiche ed antivirali, aumenta la produzione di citochine e delle cellule;
  • l’equiseto, nota anche come coda cavallina, ricca di minerali come il calcio, il silicio e il potassio, ha proprietà antinfiammatorie, astringenti, diuretiche e rimineralizzante
  • la rosa canina, o rosa selvatica, il cui decotto può essere utilizzato anche come disintossicante per l’organismo, ha grandi quantità di vitamina C;
  • la menta, di cui sono noti le proprietà balsamiche (soprattutto per la gola), il suo infuso è adatto per combattere raffreddori, sinusiti, stati di affaticamento, nervosismo e nausea;
  • lo zenzero, ottimo decongestionante per le vie respiratorie, cura il mal di gola e abbassa il colesterolo;
  • l’eucalipto, espettorante, antinevralgico, antisettico e rilassante, è ottimo contro il catarro, la tosse, il raffreddore, l’asma e la febbre;
  • il timo, che aiuta a stimolare l’appetito e, di conseguenza, ad assumere più nutrienti. I suoi infusi e sciroppi vengono usati per contrastare anemia, tosse, bronchite, asma, laringite, difficoltà nel digerire e meteorismo;
  • l’uncaria tomentosa, che molti conoscono come artiglio del diavolo, è l’ideale contro dolori e reumatismi, ed oltre a proprietà antinfiammatorie è anche un ottimo antiossidante.

Alcune tisane

In erboristeria è possibile trovare dei preparati adatti a qualunque esigenza, che sia raffreddore o tosse, ma su manuali erboristi e siti internet si possono trovare molte ricette di tisane.

Un ottimo infuso per la tosse, si può preparare miscelando due pizzichi di timo, due di malva, due di menta dolce e uno di basilico, lasciandole in infusione per cinque minuti, in una tazza d’acqua bollente. Di questa bevanda, se ne devono assumere tre al giorno, dopo i pasti.

Per la stanchezza, fisica o mentale, è ottimo un infuso misto, dalle proprietà rilassanti, da bere la sera, dopo cena. Per prepararlo bisogna lasciare in infusione per cinque minuti, in acqua bollente, due pizzichi di rosmarino, due di menta piperita e due di finocchio.

Con lo zenzero, già citato, è possibile preparare un infuso contro il mal di gola. Si fa bollire un pezzetto di zenzero nell’acqua bollente, e si filtra. Volendo, ci si può abbinare anche del miele e del limone, altri due alimenti che rafforzano le difese immunitarie.

Se si vuole far abbassare la febbre, invece, si può preparare un infuso all’eucalipto, facendone bollire venti foglie in un litro d’acqua, per dieci minuti. Una volta filtrato, se ne potranno bere due o tre tazze al giorno.