Depilazione schiena uomo: ecco alcuni consigli e delle tecniche a cui ricorrere

0
70

Non sono solo le donne a curarsi delle parti più sensibile da depilare, ma anche gli uomini, e questi ultimi, sempre più spesso, sono alla ricerca di un modo per depilarsi la schiena. Ma quali sono le migliori tecniche da usare? Si devono usare degli strumenti specifici?

La depilazione con il rasoio

Depilarsi con il rasoio è sempre il metodo più classico, ma come farlo e a cosa fare attenzione dipende dalla parte del corpo interessata. Per la schiena si può usare sia il rasoio elettrico che quello tradizionale, ma è di sicuro il primo quello progettato appositamente per questo uso. Ci sono, infatti, dei modelli di rasoio elettrico dotati di lame arrotondante ed estensioni per la schiena, che evitano ulteriori graffi e irritazioni sulla pelle.

Dopo la fase di depilazione, è importante usare del talco, da applicare sulla pelle per tenerla fresca ed asciutta, soprattutto se si usa un rasoio tradizionale, ma nel caso di quello elettrico, è bene applicarlo anche prima, per evitare il più possibili delle irritazioni.

Anche per questo genere di depilazione, come per altre zone del corpo, si consiglia di optare per degli scrub (possibilmente naturale), da applicare periodicamente, per facilitare la rimozione delle cellule morte della pelle.

Altri metodi per depilare la schiena

Oltre alla classica rasatura, gli uomini possono optare per altri metodi, per depilarsi la schiena, ovvero:

  • usare una crema depilatoria, da applicare nei tempi e nei modi indicati dalla confezione o, nel caso di un preparato naturale, seguendo le istruzioni fornite. E’ bene cercarne una che sia naturale e, se è necessario, farsi aiutare per applicarla sulla schiena;
  • la ceretta, altro sistema “classico” per depilarsi, più dolorosa degli altri metodi, ma che può risultare più duratura. Per questo procedimento, serve sicuramente un aiuto, per applicare le strisce depilatorie;
  • l’uso del laser o della luce pulsata, seguiti presso un centro estetico, che può avere una duratura media o lunga. Tuttavia, questi metodi non sono indicati per tutti i tipi di pelle e possono risultare costosi. Una seduta con il lasera, ad esempio, può arrivare a costare tra i 300 o 500 euro.

Dopo la depilazione

Per evitare eventuali irritazioni, oltre al talco, si possono optare per dei rimedi naturali. In commercio, ci sono diverse creme, balsami e lozioni biologiche, utili a questi scopo, a cominciare dal gel di aloe vera, noto per le sue proprietà lenitive ed antinfiammatorie.

Anche la papaya in polvere, sciolta in acqua e applicata sulla zona interessata per qualche minuto, può aiutare, oppure un infuso preparato con la camomilla o la malva, da passare con delle compresse, può contrastare le irritazioni e rigenerare la pelle.