Quali sono gli esercizi migliori per combattere la cellulite?

0
76

La cellulite è un problema che affligge molte donne (ed anche uomini) e i rimedi per eliminarla possono variare a seconda delle cause per cui sorge e dello stadio a cui arriva. L’attività fisica, abbinata a una dieta corretta, all’applicazione di un buona crema e alla giusta assunzione giornaliera di liquidi, è uno dei rimedi migliori. Ma quali sono gli esercizi o gli sport migliori per smaltire la cellulite?

Esercizi mirati

Esistono degli esercizi fisici specifici per gambe e glutei, che possono aiutare a smaltire la cellulite, che si possono fare sia in casa che in palestra. Dopo cinque minuti di riscaldamento, è bene eseguire:

  • affondi e squat, ovvero dei piegamenti, per allenare i muscoli dell’interno e dell’esterno coscia;
  • sforbiciate, che consiste nello stare distesi su un fianco, sorreggendo la testa con una mano ed alzare le gambe finché è possibile, ad angolo retto, per poi riportarle alla posizione iniziale;
  • tenere le ginocchia alte con aperture laterali delle braccia, alternando entrambi i lati, come per le sforbiciate;
  • crunch, utili anche per tonificare la pancia;
  • calf raises, degli esercizi che consistono nel fare sollevamenti con talloni e polpacci, con pesi leggeri o, se si frequenta la palestra, con delle specifiche macchine.

Di questi esercizi, ne esistono diverse varianti, da scegliere a seconda del proprio livello di attività fisica. Si consiglia, comunque, si eseguire almeno tre serie da quindici mosse, per ogni esercizio, e terminare ogni sessione di allenamento con cinque o dieci minuti di stretching.

Sport per combattere la cellulite

Chi ha l’occasione di fare sport e ne cerca uno per la cellulite, può optare per diverse scelte. A cominciare dalle attività in acqua, come il nuoto, che tonifica e brucia molte calorie, oppure l’aquagym, che consiste nell’eseguire esercizi di ginnastica in acqua, o l’acquabiking, lo spinning in acqua. Tutte queste attività acquatiche, permettono non solo di lavorare sulle zone colpite dalla cellulite, ma fanno lavorare tutto il corpo.

Se si preferisce “restare sulla terra ferma”, anche il camminare può essere utile, scegliendo le giuste tempistiche in base al tipo di camminata. Con il jogging, ad esempio, si consiglia di percorrere almeno otto o dieci chilometri. Gli effetti sono gli stessi del nuoto, citati prima, e lo stesso vale per le corse in bicicletta.

Tra gli sport forse meno noti, per la cellulite c’è il Thaibox, una disciplina giapponese, che comprende delle tecniche che uniscono mosse di arti marziali, che usano i pugni, ed il calcio. Queste mosse possono aiutare a rassodare e tonificare le gambe.

Anche se non sembra, sono utili pratiche come il pilates e lo yoga. Oltre ad essere rilassanti, permettono di correggere delle posture errate, che causano disturbi di tipo circolatorio o ristagno dei liquidi, e questi problemi possono essere le cause principali della cellulite.

Un’altra pratica che si sottovaluta, per contrastare la cellulite, è il pattinaggio, con il quale si tengono in allenamento gambe e cosce, riattivando così il sistema linfatico, almeno per trenta minuti (ma una volta ben allenati si possono allungare i tempi), tre volte alla settimana.