Liposuzione pancia: costi, procedura e rischi

0
461

La liposuzione è una procedura chirurgica, che si effettua per rimodellare le zone dove si accumula il grasso adiposo. Si ricorre a questa tecnica soprattutto per rimodellare la pancia, soprattutto se dieta ed attività fisica non funzionano.

Le procedure e i rischi

Come per ogni altro intervento chirurgico, occorre rivolgersi al medico giusto e fare tutte le analisi necessarie, per essere sicuri di potersi sottoporre a questa operazione. Il paziente, oltre a essere nelle condizioni fisiche adatte, deve essere informato di tutti pro e i contro ed avere un’elasticità cutanea buona, in modo che nel post operatorio la pelle si possa riassestare. Inoltre, non deve essere troppo in sovrappeso.

Prima di procedere, il chirurgo esegue un’anestesia locale nella zona interessata, ed esegue tre piccole incisioni vero i fianchi e l’ombelico, che non superano i cinque millimetri di lunghezza. In queste incisioni viene inserita una cannula chirurgica che aspiri il tessuto adiposo accumulato nell’addome.

Esistono diversi tipi di liposuzione da effettuare sulla pancia:

  • la liposuzione tradizione, appena descritta;

  • la liposuzione tumescente, sviluppata nel 1980;

  • la liposuzione super-umida, simile a quella tumescente;

  • la liposuzione UAL (assistita ad ultra suoni), dove la cannula di aspirazione emette vibrazioni ed ultrasuoni;

  • la liposuzione PAL (power-assistita), nella quale viene usata una cannula che “rompe” le cellule di grasso.

Come ogni altro intervento di chirurgia, questo intervento presenta sempre qualche rischio, ed aumentano in base all’estensione della superficie in cui si deve effettuare la liposuzione. Queste complicazioni, includono infezioni, embolie, perforazioni viscerali, necrosi cutanee, etc.

Il post operatorio e i costi

Dopo l’operazione, si possono presentare degli effetti collaterali, fastidiosi e dolorosi, ma che possono attenuarsi e scomparire nel giro di poco tempo. Tra questi, si possono elencare gonfiori, dolori, lividi, cicatrici, aumento del peso, mobilità limitata e torpore.

La formazione di ecchimosi ed edemi è normale, dopo un’operazione, e dopo l’intervento, il chirurgo protegge la zona addominale con un bendaggio compressivo, che non dovrà essere tolto prima di sette giorni. In questo arco di tempo, il paziente dovrà stare a riposo, anche se potrà muoversi ed essere operativo in modo sistematico, ed assumere gli antinfiammatori e gli antibiotici prescritti dal medico.

Il costo della liposuzione all’addome può partire dai 1000 ai 5000 euro, a seconda dell’accumulo adiposo nella zona che si vuole rimodellare. Inoltre, per stabilire il prezzo si considera anche l’esperienza del chirurgo, le spese del laboratorio preoperatorio, della sala operatoria e degli strumenti utilizzati per eseguire la procedura.