Arbutina: cos’è, usi ed effetti collaterali

0
1578

Esistono donne ma anche uomini che desiderano avere una pelle di qualche tono più chiaro, più uniforme e più luminosa. Per averla, si affidano a prodotti che contengono l’arbutina. L’arbutina è una sostanza molto efficace che ha la funzione di eliminare le macchie scure della pelle, i segni dell’età e le macchie solari. In questo articolo ti spiegherò cos’è l’arbutina e ti informerò sugli usi e sugli effetti collaterali di questa sostanza.

Cos’è l’arbutina?

L’arbutina è un glucoside che viene estratto dalla pianta di uva ursina del genere Arctostaphylos che è una pianta medicinale appartenente alla famiglia delle Ericaceae. Piccole quantità di arbutina possono essere trovate anche nelle bucce di pera, nel grano ed in altri alimenti. L’arbutina può provenire anche da sostanze sintetiche come l’idrochinone.

A cosa serve l’arbutina? Come funziona? E’ efficace?

In questo paragrafo ti spiegherò a cosa serve l’arbutina, come agisce e cosa contiene. Uno dei vantaggi dell’arbutina è quello di schiarire la pelle scura velocemente e di eliminare le macchie di melasma. Alcune persone di colore e non solo optano per la crema di arbutina per schiarire di una tonalità o due la loro pelle. L’arbutina agisce inibendo la produzione dell’enzima tirosinasi che è il responsabile della formazione della melanina. In questo modo, è possibile avere una tonalità più chiara della pelle. Alcuni studiosi hanno dimostrato che, rispetto ad altri prodotti presenti sul mercato, le creme a base di arbutina riescono a sbiancare la pelle in modo veloce ed efficace. L’arbutina riesce inoltre a combattere i segni dell’età, le macchie solari e le macchie scure della pelle.

Gli effetti collaterali dell’arbutina

Ecco quali sono gli effetti collaterali che possono verificarsi usando creme e polveri che contengono l’arbutina:

  • Lieve irritazione cutanea ed acne
  • La pelle diventa più sensibile quando viene esposta al sole, aumentando così la probabilità di scottature
  • Dermatite allergica nel caso in cui ne tu ne faccia un uso eccessivo e costante
  • Se ne fai un uso eccessivo e costante, potresti andare incontro a problemi al fegato, all’apparato riproduttivo, ai reni, all’apparato cardiovascolare, all’apparato gastrointestinale e respiratorio

Nel caso in cui dovessi avvertire uno di questi effetti collaterali, interrompi l’utilizzo dell’arbutina e prenota immediatamente un visita con il tuo medico di fiducia.

L’arbutina è sicura?

Ti starai chiedendo: l’arbutina è sicura? Sì e no. L’arbutina di origine naturale è sicura e ha rischi ed effetti collaterali decisamente minori rispetto a tanti altri prodotti presenti sul mercato. E’ importante sottolineare che tra gli effetti collaterali di questa sostanza non c’è il cancro alla pelle. Per essere sicuro/a, ti consiglio di acquistare prodotti che contengono l’arbutina estratta dall’uva ursina che è completamente naturale. Se invece il composto proviene da fonti sintetiche come l’idrochinone, si dice che sia pericolosa per uso topico sulla pelle. In condizioni alcaline, l’arbutina può convertirsi in idrochinone e diventare pericolosa. Fortunatamente la pelle non ha un ambiente alcalino e quindi l’arbutina non si idrolizza in idrochinone.