Tachipirina: usi, effetti collaterali e dosaggio

0
1597

La tachipirina è un antidolorifico ed un riduttore di febbre molto utile e popolare. Questo farmaco si presenta sotto forma di compressa, di supposta, di sciroppo e di bustine in polvere da diluire in acqua. Tuttavia, non tutti sanno con precisione a cosa serve, quali sono gli effetti collaterali, come bisogna assumerla ed qual è il dosaggio consigliato. In questo articolo avrai modo di conoscere meglio questo popolarissimo farmaco.

Usi e a cosa serve

Ecco a cosa serve la tachipirina:

  • Tratta il mal di denti, il mal di schiena, il mal di testa ed i dolori causati dal ciclo mestruale
  • Allevia il dolore muscolare ed il dolore causato dall’artrite ma non ha alcun effetto sull’infiammazione ed il gonfiore
  • Riduce la febbre, l’influenza ed il raffreddore

Dosaggio

Di seguito spiegherò qual è il dosaggio corretto della tachipirina in caso di dolore e di febbre negli adulti e nei bambini:

Adulti

In caso di febbre o di dolore, ti consiglio di prendere una supposta o due compresse di 500 milligrammi ogni 4-6 ore oppure una di 1000 milligrammi ogni 6-8 ore.

Bambini

Se il bambino non ha neanche un mese di vita, ti consiglio di somministrargli una dose da 10-15 milligrammi ogni 6-8 ore. Se ha da un 1 mese a 12 anni puoi somministrargli una dose da 10-15 milligrammi ogni 4-6 ore. Dai 12 anni in poi, puoi somministrargli una dose di 500 ogni 4-6 ore in caso di dolore, mentre di 1000 milligrammi ogni 6-8 ore in caso di febbre.

Come assumere la tachipirina

La compressa e lo sciroppo di tachipirina possono essere deglutiti insieme ad un bicchiere colmo d’acqua. Quella in polvere, prima di essere deglutita, deve essere diluita e mescolata bene all’interno di un bicchiere d’acqua. La supposta di tachipirina deve essere utilizzata solo ed esclusivamente per via rettale e prima di inserirla devi lavarti le mani con molta cura. Evita di maneggiarla troppo perché potrebbe sciogliersi nelle mani e ricordati non andare in bagno subito dopo averla inserita. Conserva le compresse, lo sciroppo e le bustine di tachipirina a temperatura ambiente e lontane dalle fonti di calorie e d’umidità. Le supposte invece puoi conservarle anche in frigorifero.

Precauzioni

Evita di assumere la tachipirina se:

  • In un giorno hai bevuto più di tre bevande alcoliche
  • Se sei o sei stato/a un alcolista
  • Nel caso in cui hai avuto o se soffri di malattie al fegato come la cirrosi epatica
  • Se hai assunto un altro farmaco a base di paracetamolo (componente essenziale della tachipirina) o un medicinale per l’allergia
  • Se sei allergico/a al paracetamolo
  • Sei incinta o se stai allattando, in quanto la tachipirina può avere degli effetti negativi sulla salute del bambino

Effetti collaterali

Di seguito elencherò un serie di effetti collaterali che si possono avere assumendo la tachipirina. Nel caso in cui dovessi sentire uno di questi sintomi, contatta immediatamente il tuo medico. Ecco gli effetti collaterali della tachipirina:

  • Orticaria
  • Eruzione cutanea
  • Difficoltà respiratorie
  • Gonfiore del viso, delle labbra, della lingua e della gola
  • Febbre
  • Nausea
  • Mal di stomaco
  • Capogiri
  • Perdita d’appetito
  • Urine di colore scuro
  • Ittero (ingiallimento della pelle e degli occhi)

Ti sconsiglio di assumere questo farmaco oltre le dosi raccomandate, in quanto il sovradosaggio può causare gravi danni alla salute.