Barò anticellulite: recensione ed opinioni online

0
421
barò crema per la cellulite

La cellulite, probabilmente uno tra i più antichi nemici delle donne. Essa è un inestetismo che colpisce soprattutto il sesso femminile, senza discriminazione, grasse e magre, vip e non; ma cos’è realmente la cellulite?

Cos’è la cellulite?

La cellulite, come ho detto, è un inestetismo che si manifesta principalmente nella zona dei glutei e delle cosce dando il classico effetto a “buccia d’arancia”. Una domanda che sorge spontanea può essere: perché la cellulite colpisce solamente le donne? La risposta si trova nel nostro corpo, sono, infatti, gli estrogeni la principale causa di questo problema. Essi sono i classici ormoni femminili che, tra i vari effetti, hanno anche la capacità di favorire la ritenzione dei liquidi e di contribuire all’innesco dell’aumento di volume e rottura delle cellule del pannicolo adiposo.

La rottura dei lipociti determina la distribuzione del grasso nelle cellule adiacenti con conseguente insorgenza di malfunzionamenti al livello del microcircolo.

La soluzione al nostro problema ha un nome: Barò anticellulite!

Barò anticellulite: a cosa serve?

Ebbene sì, neanche io, come molte di voi, sfuggo da questo incubo. Dopo aver provato tante creme, pillole e ogni sorta di prodotti posso dire di aver, infine, trovato la soluzione: la crema Barò.

Non nascondo che inizialmente ero titubante, pensavo che fosse un’altra delle tante creme costose e inutili, però ho voluto tentare. La mia decisione è nata dal fatto che cercando su internet tra Facebook e altri siti, ho trovato soprattutto recensioni positive.

Leggendo sul sito, questo presentava la crema come un prodotto totalmente made in italy e 100% naturale.Essa è principalmente composta dall’uva rossa Nebbiolo (famosa per il vino Barolo, da cui prende il nome la crema). Tale frutto presenta, nei semi, delle sostanze chiamate polifenoli. Essi sono utilissimi in quanto, agendo come antiossidanti naturali, favoriscono l’eliminazione dei radicali liberi (responsabili, tra l’altro, dell’invecchiamento della pelle) e aiutano a ristabilire il corretto microcircolo.

Dove si compra, come si usa  e quali sono i risultati?

Dopo aver acquistato la crema sul sito ufficiale (ricorda che non è acquistabile in farmacia, su amazon o altri shop online), ho iniziato il percorso applicandola una volta al giorno al mattino, come consigliato sulla confezione. Un elemento che ho trovato subito positivo è stata la consistenza della crema. Essa infatti non ungeva e non macchiava i capi, cosa, che invece mi era successa con altre creme. Per questo motivo non ho trovato fastidiosa l’applicazione nella prima parte del giorno, in cui, di solito si è di fretta e non si ha il tempo di aspettare la totale asciugatura.

Dopo poco meno di un mese non potevo credere ai miei occhi, finalmente avevo trovato una crema che manteneva le promesse date. La pelle era più distesa e più elastica, inoltre anche l’aspetto era nettamente migliorato. Certo bisogna avere pazienza, ma vi consiglio vivamente di provarla in quanto permette di ottenere dei risultati davvero ottimi.

Barò funziona contro la cellulite

Consigli ed opinioni per sconfiggere la cellulite sulle gambe con Barò

 

Ovviamente, per quanto efficace possa essere il prodotto, mi sento di darvi dei piccoli consigli per favorire la comparsa dei suoi effetti benefici. Mangiate sano e bevete molto: la cellulite, come ho già detto, rientra nell’ambito del microcircolo e del tessuto adiposo, quindi ridurre la presenza di grasso e idratare il nostro corpo aiuterà a farla diminuire più velocemente.

Ad aiutare il miglioramento del microcircolo vi è anche l’attività fisica. Non si deve per forza diventare body builder per avere dei bei glutei e delle belle gambe, ma bastano pochi accorgimenti per aiutare l’effetto della crema. Camminare, fare le scale, fare squat, sono tutte azioni che vanno a contrarre i muscoli di cosce e glutei favorendo il riassorbimento dei liquidi e andando, quindi, a migliorare il microcircolo. Sono, invece, sconsigliate la corsa e la bici perché: per la corsa, essa va a creare dei microtraumi che, invece, aumentano la ritenzione idrica, andare in bici, invece, ha un effetto totalmente nullo per quanto riguarda il problema da noi affrontato.